I miei giorni

Vorrei tornare indietro e

tra del dita contare e ricontare

i giorni miei  fuggiti.

Su quella soglia ti lasciai il mio cuore

con la mano, l’ ultima carezza.

 Ma il tempo non perdona neppure per un amore

Adesso sono qui per ricordarti ancora.

                       Gillyan

Annunci

Eterna Illusione

Dio.

Eterna illusione.

Di chi come me fin da bambina veniva a te.

Nella tua casa mi sono riposata

Ti ho seguito in processione ed ho sperato nel tuo perdono

To ho affidato i miei segreti e mi sono liberata.

Ma guerre e carestie; dolori e tanti orrori

Questo è un mondo senza dei.

Mondo senza Dio

Un Dio mai Sentito

Un Dio mai vicino

Un Dio mai avvertito

Ecco: la Farsa  è finita

     Gillyan

Ci piace così

Ho sceso le scale del tempo

Ma sono inciampata in un luogo indeciso

Non so chi sia stato la scala dubbiosa

Fatto sta che mi ha resa confusa.

Al tempo non piace aspettare

Fugge e  sfugge come un monello

Appare, scompare : ci lascia sorpresi

E noi?…Forse ci piace così

      Gillyan

Stranezze

Ho rivisto il mio paese

in un giorno di festa.

Ed era grazioso, meraviglioso

La santa in processione,

la banda in cassa armonica,

le luci tutt’ intorno.

Era davvero bello il mio paese

Ma il bello è questo che la chiesa,

la santa, il corso, la gente, le case…

Non erano del mio paese

          Gillyan