Nel cuore

Si calmò il vento del passato.

Sfinito dai ricordi di tanti dolori

Cercava un giaciglio immediato su cui riposare.

Lo trovò nel cuore di una gioia dimenticata

             Gillyan

Annunci

Persa

Gli occhi che guardano nel buio

in attesa di un rumore familiare

Ma una luce fioca  m’invoglia ad alzarmi

Il primo, il secondo, al  terzo passo la paura mi assale.

Mi ferma, mi urla, mi trascina in un angolo.

Sono sola, persa, sfinita: piango.

Poi, di nuovo, la debole luce m’ illumina…

Mi tende la mano portandomi con sé

                  Gillyan

Eterna Illusione

Dio.

Eterna illusione.

Di chi come me fin da bambina veniva a te.

Nella tua casa mi sono riposata

Ti ho seguito in processione ed ho sperato nel tuo perdono

To ho affidato i miei segreti e mi sono liberata.

Ma guerre e carestie; dolori e tanti orrori

Questo è un mondo senza dei.

Mondo senza Dio

Un Dio mai Sentito

Un Dio mai vicino

Un Dio mai avvertito

Ecco: la Farsa  è finita

     Gillyan

Messaggio

Un giorno.

Al calar della sera,

mi aspettavi nel cielo d’inverno.

Descrivevi nell’aria anelli di luce.

Amica o nemica: mi chiesi.

Fammi capire qual è la ragione del tuo interesse.

Da un mondo lontano arrivo: mi disse.

Un giorno di nuovo verrò e forse la vita, per voi cambierà

             Gillyan

Dalla mia bocca

Nella solitudine di attimo

Tra le labbra perennemente occupata a

stringere un ricordo mai vissuto.

Le mente quache volta si prende gioco di noi

Bocca, dalla mia bocca escono parole;

Commosse dalla vita del passato.

Oggi, adesso,, il cuore ha un pensiero di amore prossimo

                     Gillyan

 

Stranezze

Ho rivisto il mio paese

in un giorno di festa.

Ed era grazioso, meraviglioso

La santa in processione,

la banda in cassa armonica,

le luci tutt’ intorno.

Era davvero bello il mio paese

Ma il bello è questo che la chiesa,

la santa, il corso, la gente, le case…

Non erano del mio paese

          Gillyan